INTERVISTA ALL’OTTICO GINO RENDINA “La trasparenza è il mio segreto”

Con oltre trent’anni di attività alle spalle, Gino Rendina è un punto di riferimento a Scafati, e non solo, nel campo dell’ottica. Qualificato ottico dal 1983, non ha mai deciso di lasciare la città di Scafati dove, insieme alla famiglia, svolge l’attività di ottico promuovendo diverse attività di prevenzione perché “la vista è un bene prezioso e va tutelato attraverso controlli periodici, solo così è possibile prevenire e curare eventuali patologie degli occhi che spesso sono asintomatiche”. Lo abbiamo intervistato, in esclusiva su Scafati In, ponendogli alcune domande sul suo lavoro, sull’evoluzione del settore, e sul modo in cui è riuscito a fidelizzare tanti clienti nel corso degli anni.

Da quanti anni svolge questa attivita a Scafati e come ha cominciato?
“Ormai sono trentare anni che io, le mie sorelle e mia moglie svolgiamo questa attività. Personalmente, sono qualificato ottico dal 1983 e diplomato nel 1985. Sono innamorato del mio lavoro e ho iniziato probabilmente inconsapevole di quante belle soddisfazioni mi poteva regalare questa attività”.

Ha mai pensato di andar via da Scafati, una città molto potenziale ma spesso troppo maltrattata? Cosa l’ha spinto a rimanere?
“Non ho mai pensato di andar via da Scafati, in primis perché mi mancherebbero gli affetti coltivati nel tempo e gli amici. Rimanere nella mia città è inoltre una scelta e un dovere. Probabilmente gli unici punti negativi sono legati solo al mancato senso civico di una parte della popolazione”.

Ma chi è Gino Rendina? E cosa è cambiato negli anni nel mondo dell’ottica?
“E’ una persona sempilice, una persona che ama il suo lavoro, con tanta voglia e spirito di imparare cose nuove. Sono sempre in giro per l’Italia e all’Estero per convegni e aggiornamenti del settore. Il mondo dell’ottica è cambiato molto negli anni, con nuove tecnologie, con nuovi materiali, con nuove tecniche di montaggio ed applicazione che ci permettono di offrire soluzioni a problemi, che, chi è rimasto fermo non può offrire alla propria clientela”.

In oltre trent’anni di attività, Gino Rendina, come è riuscito a fidelizzare così tanti clienti e a costruire il suo buon nome nel tempo?
“La formula del successo secondo il mio parere è la trasparenza. Si riesce a fidelizzare il cliente solo non disattendendo alle promesse fatte, facendo sentire il cliente non un numero, ma un ospite del punto vendita, riuscendo a risolvere le svariate problematiche che ci vengono sottoposte.Siamo ben consapevoli dell’importanza del benessere visivo, e infatti promuoviamo costantemente attività di prevenzione. La vista è un bene prezioso e va tutelato attraverso controlli periodici, solo così è possibile prevenire e curare eventuali patologie degli occhi che spesso sono asintomatiche”.