Scafati, il IV Circolo “C. Senatore” ha organizzato un seminario su bullismo e cyberbullismo

Bullismo e Cyberbullismo. Un fenomeno dei nostri tempi: docenti, genitori e bulli. Una strategia comune di risoluzione del problema. Il 22 gennaio presso la biblioteca “F. Morlicchio” di Scafati, si è tenuto un seminario di approfondimento, promosso dal IV Circolo Didattico “C. Senatore”. Nutrito il parterre di ospiti: Il prof. Vincenzo Sarracino docente straordinario di pedagogia generale e sociale presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli; la dott.ssa Laus Maria Elena Ph,D sugli ambiti d’interazione ed integrazione tra le scienze umane e le tecnologie avanzate, profilo pedagogico presso l’Università “suor Orsola Benincasa” di Napoli; le dott.sse Anna Longobardi e la dott.ssa Luisa Cosenza psicologhe ed il Maresciallo Angelo Martone dell’ANC sez. “Giuseppe Colletta” di Scafati; il commissario Vincenzo Alagia del Comando Provinciale della Polizia di Stato di Salerno. Ha moderato il prof. Francesco Cutolo docente e Primo collaboratore del D.s della scuola organizzatrice. Presenti i Lions della sezione di Nocera Inferiore. La sala è stata gremita da docenti, genitori, e dirigenti scolastici di molte scuole di Scafati. Gli onori di casa li hanno fatti la dirigente della biblioteca “F. Morlicchio” dott.ssa Maria Benevento e la dott.ssa Luisa De Marco.

I lavori sono stati aperti dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Del Gaudio, insediatasi al IV Circolo da solo due mesi e già promotrice di mille iniziative molto significative. “Consideriamo che la nostra è una scuola primaria e rispetto ad una scuola secondaria di primo grado i casi sono sempre minori ma la consapevolezza nasce dal fatto che noi abbiamo inviato delle schede alle famiglie, ai bambini e alle docenti dove veniva chiesto se conoscessero il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo e se sapessero a cosa fosse legato. Domande dirette, attraverso i report che poi ne abbiamo ricavato è risultato che i genitori, le docenti e gli alunni sapevano cosa fosse il bullismo, solo il 15% non sapeva di cosa si trattasse. Questo ci ha consentito di calibrare il nostro seminario proprio sulla nostra realtà e sulle necessità della nostra utenza. Per quanto riguarda il Cyberbullismo il dato è stato poi, sostanzialmente confermato per ciò che attiene ai genitori e alle docenti mentre il 50% circa degli alunni dichiarava di non sapere, soprattutto relativamente alle conseguenze, ha dichiarato la dirigente scolastica, aggiungendo: laddove ci sono delle situazioni a rischio o situazioni che si creano in ambito scolastico e magari l’alunno ha una concezione di un sé forte reagisce a degli stimoli e a delle situazioni in maniera diversa da un altro magari proveniente da situazioni di svantaggio o con problemi sociali.”
Scafati, il IV Circolo “C. Senatore” ha organizzato un seminario su bullismo e cyberbullismo

Bullismo e Cyberbullismo. Un fenomeno dei nostri tempi: docenti, genitori e bulli. Una strategia comune di risoluzione del problema. Il 22 gennaio presso la biblioteca “F. Morlicchio” di Scafati, si è tenuto un seminario di approfondimento, promosso dal IV Circolo Didattico “C. Senatore”. Nutrito il parterre di ospiti: Il prof. Vincenzo Sarracino docente straordinario di pedagogia generale e sociale presso l’Università “Suor Orsola Benincasa” di Napoli; la dott.ssa Laus Maria Elena Ph,D sugli ambiti d’interazione ed integrazione tra le scienze umane e le tecnologie avanzate, profilo pedagogico presso l’Università “suor Orsola Benincasa” di Napoli; le dott.sse Anna Longobardi e la dott.ssa Luisa Cosenza psicologhe ed il Maresciallo Angelo Martone dell’ANC sez. “Giuseppe Colletta” di Scafati; il commissario Vincenzo Alagia del Comando Provinciale della Polizia di Stato di Salerno. Ha moderato il prof. Francesco Cutolo docente e Primo collaboratore del D.s della scuola organizzatrice. Presenti i Lions della sezione di Nocera Inferiore. La sala è stata gremita da docenti, genitori, e dirigenti scolastici di molte scuole di Scafati. Gli onori di casa li hanno fatti la dirigente della biblioteca “F. Morlicchio” dott.ssa Maria Benevento e la dott.ssa Luisa De Marco.

I lavori sono stati aperti dalla Dirigente Scolastica prof.ssa Maria Del Gaudio, insediatasi al IV Circolo da solo due mesi e già promotrice di mille iniziative molto significative. “Consideriamo che la nostra è una scuola primaria e rispetto ad una scuola secondaria di primo grado i casi sono sempre minori ma la consapevolezza nasce dal fatto che noi abbiamo inviato delle schede alle famiglie, ai bambini e alle docenti dove veniva chiesto se conoscessero il fenomeno del bullismo e del cyberbullismo e se sapessero a cosa fosse legato. Domande dirette, attraverso i report che poi ne abbiamo ricavato è risultato che i genitori, le docenti e gli alunni sapevano cosa fosse il bullismo, solo il 15% non sapeva di cosa si trattasse. Questo ci ha consentito di calibrare il nostro seminario proprio sulla nostra realtà e sulle necessità della nostra utenza. Per quanto riguarda il Cyberbullismo il dato è stato poi, sostanzialmente confermato per ciò che attiene ai genitori e alle docenti mentre il 50% circa degli alunni dichiarava di non sapere, soprattutto relativamente alle conseguenze, ha dichiarato la dirigente scolastica, aggiungendo: laddove ci sono delle situazioni a rischio o situazioni che si creano in ambito scolastico e magari l’alunno ha una concezione di un sé forte reagisce a degli stimoli e a delle situazioni in maniera diversa da un altro magari proveniente da situazioni di svantaggio o con problemi sociali.”

La percezione del sé è stato anche sottolineato dalle due psicologhe intervenute che hanno provato a tracciare un identikit del profilo del bullo e del cyberbullo, nonché del contesto sociale e familiare in cui è più facile che tale fenomeno si possa manifestare. Il maresciallo Angelo Martone dell’ANC ha sottolineato l’impegno decennale dell’associazione che egli rappresenta, con il progetto “legalità” promosso nelle scuole del territorio. La dott.ssa Laus ha poi sottolineato l’approccio didattico e pedagogico nei confronti del fenomeno. Il Commissario della P.S Vincenzo Alagia ha invece tracciato il quadro normativo, ha riportato alcuni esempi gestiti dal suo ufficio nonché presentato la nuova app “Youpol” con cui è possibile denunciare casi di bullismo e cyberbullismo e ricevere assistenza immediata dalla polizia di stato. La conclusione dei lavori è stata affidata al prof. Vincenzo Sarracino, riconosciutamente uno dei padri fondatori insieme alla compianta prof.ssa Elisa Frauenfelder, della prestigiosa scuola pedagogica napoletana, il quale ha sottolineato l’importanza del dato statistico non solo come fatto numerico ma ne ha offerto un’interessante lettura qualitativa, raccomandando la necessità di continuare la ricerca-azione fin qua condotta dalla scuola nonché l’opportunità di un approccio rieducativo del soggetto che si rende protagonista di atti di bullismo. L’evento è stato allietato dai canti del piccolo coro “C. Senatore” del IV Circolo didattico di Scafati. Consegnate le targhe ricordo offerte a tutti i relatori dall’associazione Lions i lavori del seminario si sono conclusi tra gli applausi del pubblico intervenuto.