Scafati. Progetto Riciclo Creativo dell’associazione Scapha Aps, successo e partecipazione.

Il “Laboratorio di Riciclo Creativo” è stato un appuntamento fisso, in questi ultimi mesi, per i ragazzi ed i bambini di Scafati che hanno scelto di partecipare e di cimentarsi in un progetto di riciclo che lascia libero sfogo alla creatività.
Ad organizzare il progetto, realizzato grazie ad una parte dei fondi relativi ai centri estivi 2022 del comune di Scafati, è stata L’Associazione Scapha Aps di Scafati con la presidente Desiderio Rossella, che con l’ausilio di figure esperte di settore vuole creare un nuovo modo di pensare nel rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema.
Il Laboratorio svolto, rivolto a bambini e ragazzi dai 3 ai 16 anni, ha lo scopo di dare nuova vita ad oggetti presenti in ogni parte della quotidianità, che normalmente andrebbero a finire in discariche, recuperando e riutilizzando materiali quali vetro, plastica, legno e carta, raccolti durante lo svolgimento del progetto stesso.
I primi appuntamenti si sono svolti presso il Parco Wenner-Villa Comunale di Scafati, e a seguire si sono spostati in una sede in via della Resistenza.
Il Laboratorio è stato pensato in ogni dettaglio con differenti percorsi che sviluppano la manualità, i sensi, l’immaginazione, Idee creative da mettere subito in pratica. I bambini si sono cimentati nell’utilizzo di colla, cartone, fogli di giornale e pittura, dando sfogo alla loro fantasia, con la supervisione ed il supporto di tutor capaci di guidarli e sostenerli ad ogni passo.
L’educazione all’ambiente ha visto impegnati con entusiasmo bambini e ragazzi a partire dai piccoli gesti quotidiani, fino alla realizzazione di oggetti di uso comune e non, tra cui “casette per uccelli”.
A rendere ancora più concreto il progetto è stata la scelta di apporre le casette per uccelli realizzate ad alberi, come testimonianza e gratificazione del lavoro svolto dai partecipanti al progetto che hanno prestato il proprio impegno al servizio dell’ambiente e della natura.
“L’idea iniziale – spiega Rossella Desiderio, presidente dell’associazione Scapha Aps – era quella di poter apporre le casette realizzate nel Parco Wenner, Villa Comunale di Scafati, così da poter lasciare un contributo alla loro Città, ma ben presto è stato necessario abbandonare questa iniziativa.
A seguito di una burocrazia difficoltosa, l’associazione Scapha Aps si è rivolta al Reparto Tutela Biodiversità di Caserta competente per la “Riserva Forestale Tirone Alto Vesuvio” nel Comune di Trecase, che ha accettato di sposare l’iniziativa e di accogliere i partecipanti del progetto con i loro genitori.
Pertanto sabato 12 Novembre il Nucleo Tutela Biodiversità di Trecase, ha aperto le porte a questi ragazzi, li ha guidati alla scoperta della riserva, rivelando e spiegando nel dettaglio ogni curiosità e storia di quest’ultima, con la completa attenzione non solo dei bambini, ma anche dei loro genitori.
Al termine della visita all’interno della “Riserva Forestale Tirone Alto Vesuvio, con interessanti nozioni sulla fauna e sulla flora presente insieme ai carabinieri forestali responsabili della riserva e con l’ausilio degli operatori forestali, i bambini ed i ragazzi hanno apposto alcune casette per uccelli all’interno della riserva, mentre la restante parte delle casette realizzate durante il Laboratorio di Riciclo creativo, verrà donata al Reparto biodiversità di Caserta per contribuire al progetto “Un albero per il futuro”.
Il risultato ultimo di questo progetto non è stato solo un entusiasmate mattinata alla scoperta di nuovi posti, ma anche la maggiore consapevolezza di questi di dover dare il proprio contributo ogni giorno, al sostegno dell’ambiente e della natura, per un futuro migliore”.