Scafati. Oltre 60 telecamere attive per la videosorveglianza.

Riattivate due telecamere tra via della Resistenza e via San Francesco (località Marra). I dispositivi in questione non erano funzionanti da anni e sono stati ripristinati nell’ambito di un’azione di riqualificazione complessiva del sistema di videosorveglianza comunale fortemente voluta dal Sindaco Cristoforo Salvati e dall’Assessore alla Polizia Municipale Alfonso Di Massa per consentire un maggiore controllo del territorio e prevenire, in particolar modo, lo sversamento abusivo di rifiuti. I due impianti riattivati tra via della Resistenza e via San Francesco vanno ad aggiungersi alle 62 telecamere che erano già state installate in punti strategici del territorio, nell’ambito del progetto di ampliamento e ammodernamento della rete di videosorveglianza comunale cofinanziato dalla Camera di commercio di Salerno ed avviato dal Comune di Scafati nel 2019.

“Possiamo vantarci – ha commentato il Sindaco Cristoforo Salvati – di essere uno dei comuni più videosorvegliati dell’intera provincia di Salerno. Recependo le richieste di tanti consiglieri comunali, ed in particolare dell’Assessore Camillo Auricchio, abbiamo voluto implementare il sistema di videosorveglianza sia nella zona di via Della Resistenza sia in località Marra, in via San Francesco. Oggi disponiamo di ben 64 telecamere, posizionate in punti strategici del territorio, ritenuti ad alto rischio per l’alta incidenza di furti e, soprattutto, di sversamenti illeciti di rifiuti che, con questi nuovi dispositivi, riusciremo a prevenire e contrastare. Ringrazio l’Assessore Di Massa ed il comandante della Polizia municipale, Salvatore Dionisio per aver reso possibile quest’azione di riqualificazione complessiva del sistema di videosorveglianza comunale, che ha consentito la riattivazione delle due telecamere. La sicurezza dei cittadini ed il rispetto della legalità restano prioritari per questa Amministrazione”.

“E’ nostra intenzione – ha spiegato l’Assessore alla Polizia Municipale, Alfonso Di Massa – aumentare il livello di sicurezza del territorio, implementando il sistema di videosorveglianza a supporto dell’azione di controllo delle forze dell’ordine. Le telecamere riattivate in via Della Resistenza e via San Francesco sono dispositivi di ultima generazione che ci consentiranno di prevenire e contrastare azioni criminali e depositi incontrollati di rifiuti, anche nei parchi residenziali. Possiamo ritenerci soddisfatti per questo risultato. Abbiamo 64 telecamere di contesto dislocate sul territorio comunale, regolarmente funzionanti. E dodici lettori targa. Non solo. Appostiamo 12mila euro ogni anno per la manutenzione degli impianti. Anche la Prefettura di Salerno ha riconosciuto che Scafati vanta attualmente uno dei migliori sistemi di videosorveglianza a livello provinciale. Non a caso Scafati è una delle poche città del salernitano che potrà beneficiare di un ulteriore finanziamento di 150mila euro per l’implementazione del sistema già disponibile, nell’ambito del Pon Legalità, finanziato dal Ministero dell’Interno.”