Academy Scafati Basket: intervista al GM Francesco Donnarumma

L’A.S.D. Academy Scafati Basket è da diversi anni un punto di riferimento per i giovani cestisti non solo di Scafati ma dell’intero agro ed oltre. Abbiamo rivolto alcune domande al General Manager Francesco Donnarumma per scoprire quali sono le attività in programma per la stagione sportiva 2021-2022
Quando è cominciata l’attività dell’Accademia Scafati Basket?
L’A.S.D. Academy Scafati Basket nasce per formare e coltivare giovani talenti da inserire, ci si augura, nel panorama cestistico nazionale, come leve emergenti proprio dello Scafati Basket 1969 che milita in Serie A2 da oltre 20 anni. E’ bene evidenziare che l’Academy è stata fondata dal presidente Luigi Cesarano; dopo aver vinto ben cinque campionati consecutivi partendo dalla promozione ed arrivando fino alla serie B, il presidente ha voluto dare una svolta al progetto iniziale cominciando a lavorare sui giovani. Grazie a diverse partnership con altre società del territorio, come Tufano Basket, abbiamo intrecciato una rete di collaborazioni che ancora siamo disponibili ad arricchire per poter allargare il bagaglio di esperienze per i nostri atleti ed offrire loro svariate opportunità di confronto e trasmettere i valori pedagogici di questo sport, come la competizione, il rispetto delle regole, la correttezza sportiva, la forza del gruppo e lo sviluppo delle capacità individuali.
Quanti campionati farete quest’anno?
Sono ben cinque i campionati a cui parteciperemo: Under 15 Silver, Under 16 Silver, Under 17 Silver, Under 19 Silver e Under 19 Gold.
Vogliamo anche nominare gli allenatori e i vice di ogni squadra?
Capo allenatore dell’Under 15 è coach Piervincenzo Costabile, non ha bisogno di presentazioni perché da oltre 30 anni fa l’allenatore nei vari campionati giovanili ma ha avuto anche tantissime esperienze in campionati senior. Poi abbiamo coach Salvatore Agnello che si occupa dell’Under 17: anche lui tantissime esperienze nei campionati giovanili e senior in Serie C e in serie D. Coach Morra capo allenatore dell’Under 19 Gold, neanche lui ha bisogno di presentazioni perché per tantissimi anni ha allenato in serie C serie D e promozione e sicuramente arricchirà il bagaglio di esperienza sportiva dei nostri ragazzi dell’Under 19 gold grazie anche al suo assistente Dario Mirante. Per quanto riguarda me, sono il general manager da quando è stata fondata questa società con all’attivo, non per vantarmi, ottimi risultati sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo di atleti. Ho fatto anche un anno di esperienza con la serie A2 circa tre anni fa in qualità di team manager. Inoltre mi occupo personalmente in qualità di capo allenatore dell’Under 19 Silver, dell’under 16 Silver e sono assistente alla Under 15 con mio grande onore. Per completare lo staff cito anche il preziosissimo Francesco Amato il quale svolge il ruolo di team manager.
In questi anni è stato formato qualche giocatore che è stato utile anche alla prima squadra?
Assolutamente sì: abbiamo Gaetano Grimaldi che milita nello Scafati Basket 1969 in Serie A2. Ricordo che noi siamo l’unica vera società satellite della serie A. Gaetano Grimaldi si allena e gioca con la serie A già da due anni. Poi in passato abbiamo avuto tantissimi altri giocatori come Andrea Esposito, Michele Giordano che adesso militano in campionati minori. E poi ci sono tantissimi altri giocatori che comunque continuano ad allenarsi con la serie A come ad esempio Fabio Perrino (classe 2003) che è un buon prospetto e ci si augura veramente che possa arrivare più lontano possibile.
Per concludere raccontaci qualche ricordo bello di questi anni.
Io penso che le vittorie sono un numero come anche le sconfitte. A me interessa la crescita collettiva di un gruppo, non la vittoria fine a se stessa. Chiaramente ci si augura sempre che qualche giocatore riesca ad arrivare ad ottimi livelli. Penso però che in qualsiasi campionato di qualsiasi difficoltà non si può arrivare lontano se si rimane a guardare il singolo elemento, secondo me va cercata la crescita collettiva. Fatta questa premessa voglio ricordare il buon campionato di Serie D prima della pandemia disputato con ben 9 under tutti cresciuti cestisticamente con noi. E ricordo anche la vittoria del campionato Under 20 Silver di tre anni fa con coach Michele Morra.