Scafati. Il Liceo perde la succursale: è emergenza sovraffollamento.

Le 12 aule della succursale di via Sant’Antonio Abate non potranno più essere utilizzate dal Liceo Caccioppoli di Scafati, per motivi di natura ambientale, probabilmente a causa della vicinanza con alcune industrie conserviere della zona. A comunicarlo è stato l’ex provveditorato di Salerno direttamente alla scuola. E così, a lezioni già iniziate, il Liceo scafatese si trova sprovvisto di una seconda sede che consentiva di poter accogliere i circa 1.500 studenti.

“Per ora né l’amministrazione comunale né la Provincia, investite del problema, hanno offerto un aiuto concreto. La dirigenza scolastica, insieme al collegio dei docenti e al consiglio d’istituto, ha operato al meglio per garantire la ripresa delle attività anche per gli allievi del liceo Renato Caccioppoli di Scafati con una determina di rotazione delle classi nelle aule, ingressi con orari scaglionati e con una organizzazione del tempo scuola che preveda l’introduzione della sesta ora di lezione per tutti gli indirizzi”.

Questa la nota della dirigenza scolastica del Liceo, di concerto con docenti e studenti.