Scafati. Il riscatto dei giovani attraverso l’arte con #senzamusica

La riqualificazione culturale scafatese vuole partire dai giovani. Nel circolo ARCI Cortocircuito ha preso forma il progetto #senzamusica, lanciato dai giovani della città di Scafati per ravvivare una città che negli ultimi anni ha visto sempre più mancare momenti artistici-culturali, capaci prima di tutto di valorizzare i talenti della città e poi di aggregare le diverse generazioni, dal centro alla periferia. L’itinerario provvederà diversi eventi culturali in città che culmineranno in una grande manifestazione artistica nella seconda settimana di settembre, in cui parteciperanno pittori, fotografi, musicisti, cantanti e scrittori, tutti in esposizione con le proprie opere. “#SenzaMusica è un progetto nato per garantire ai giovani artisti Scafatesi uno spazio dove potersi esprimere. Il nostro obiettivo è mostrare la voglia che hanno i giovani di essere protagonisti in questa città, e di come siano pronti a mettersi in gioco per uscire da questo momento così tragico per il mondo dell’arte, da sempre precario e schiavo di logiche di mercato.” sono le parole del presidente del Cortocircuito Lorenzo Coppa, che rappresenta la sete di rivalsa dei giovani e degli artisti in città” Vogliamo dare una risposta al silenzio assordante di quel mondo che ha sempre sfruttato gli artisti emergenti pagandoli in visibilità e birre offerte, e a questa storia rispondiamo con aggregazione e partecipazione”. La prossima data da segnare sul calendario, dopo la presentazione della scorsa domenica, è il 23 di agosto, dove ragazzi e ragazze si cimenteranno nel free painting fuori la sede ARCI in via Roma 13, con a conclusione una lettura di scritti di giovani scafatesi.

 Romano Alfonso