Scafati. Crollo della parete: la Chiesa accoglie due famiglie sfrattate.

Nella giornata di ieri, è avvenuto un crollo in un’abitazione di via Trieste. Una parete divisoria ha ceduto improvvisamente provocando un forte rumore. Tm

Inizialmente si era creduto si trattasse dell’esplosione di una bombola di gas. Così ci era stato segnalato anche a noi. In realtà la parete ha ceduto improvvisamente, senza alcuna esplosione.

A rimanere coinvolte, due famiglie. In entrambi i nuclei familiari sono presenti neonati, addirittura uno di soli 8 giorni.

Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine che hanno sfrattato le due famiglie. Senza un tetto, ad occuparsi di loro sono stati i parroci di Scafati. In particolare Don Giovanni De Riggi, che ha procurato una camera d’albergo, e Don Peppino De Luca che ha messo a disposizione la struttura d’accoglienza “La Casa di Francesco”.

Fortunatamente non ci sono stati feriti. Solo una donna si è lievemente ustionata a causa dell’olio bollente in una padella che si trovava sui fornelli al momento del crollo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

10 + 12 =