Denuncia e quarantena per uno scafatese: “Stavo da un parente”.

È stato fermato dai Carabinieri a Torre del Greco, un ragazzo di Scafati, di 39 anni, e non ha saputo dare una motivazione valida per il suo spostamento.

Alla domanda dei militari, lo scafatese ha dichiarato che si trovava in quel luogo per andare a trovare un parente. Una motivazione non contemplata nelle restrizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

Per lui, oltre a scattare la denuncia in virtù dell’art. 650 del Codice Penale, è stata applicata anche la procedura dell’ordinanza della Regione Campania: ovvero isolamento (c.d. quarantena) per 14 giorni a casa.

Il ragazzo si è affidato alla difeda dell’avv. Roberto Acanfora di Scafati.