Scafati. Donne musulmane imparano l’italiano in parrocchia da Don Peppino.

Per la maggior parte provengono dal nord-africa e sono musulmane, ma da mesi vivono a Scafati, o nei paesi limitrofi. Come riporta “La Città”, hanno famiglia, figli, un lavoro, e tanta voglia di integrarsi.

“Più che lezioni di italiano, si tratta di un percorso di integrazione, un corso di umanità. – spiega Don Peppino – Ad accoglierle tutti i lunedì mattina ci sono circa dieci volontarie che insegnano le basi della nostra società, dal come approcciarsi con le istituzioni scolastiche, con l’assistenza sanitaria, all’accedere ai servizi locali. Avevamo iniziato con poche donne, ma pian piano, grazie al loro passaparola, il numero è aumentato”.
L’idea di Don Peppino è di formare un gruppo stabile di interscambio culturare con donne straniere, già integrate, che possano a loro volta aiutare le nuove arrivate. “Hanno tanta voglia di mettersi al passo, di essere indipendenti. Sono donne forti, ed è attraverso di loro che passa l’integrazione, perché solo loro il centro della famiglia, sono loro che educano i figli e che interagiscono con gli altri nuclei familiari. Lo dimostra il fatto che ad per molte sono stati gli stessi mariti ad iscriverle a questo appuntamento settimanale. Quando tornano a casa, riportano in famiglia quello che hanno imparato. Parlando con alcune di loro, percepii la loro esigenza di aiuto nelle cose basilari, dall’incontro scuola-famiglia per i figli, al parlare col medico per la cura di una semplice influenza”.

Lascia un commento