Dormire con il partner per capire i segreti dell’amore

Le posizioni usate durante il sonno svelano la solidità di una coppia.

Il modo di dormire dice molto di una persona, descrive il suo temperamento e la spoglia da tutte le apparenze che la ricoprono durante il giorno.

In realtà, la posizione scelta per riposarsi può svelare persino il legame sentimentale di una coppia e stabilire la sua forza e stabilità. Sarà davvero così?

Molti sono gli studi che si sono occupati di risalire al significato nascosto che si cela nell’abbraccio o nella distanza più estrema che gli amanti assumono durante le ore notturne e i risultati raggiunti sono davvero sorprendenti.

Scopriamo quali sono le posizioni più tipiche e quali messaggi possono lanciare ai membri di una coppia.

Posizione a cucchiaio.

È il modo più comune con il quale gli innamorati si addormentano, soprattutto le prime volte. In questo caso l’uomo stringe tra le sue braccia la donna, la quale gli rivolge le spalle. In realtà, questa posizione così dichiaratamente romantica, nasconde una certa insicurezza di base, dovuta da una mancanza di fiducia verso l’altro. È la paura di perdersi, dunque, che spinge i due fidanzati a rimanere così uniti nel sonno.

Posizione del re.

Si ottiene quando la donna si addormenta sul petto del proprio compagno, il quale è disteso serenamente con la faccia verso l’alto. Questa postura implica una forte superiorità dell’uomo che protegge e rassicura l’amata.

Posizione luna di miele.

Questa maniera così particolare di dormire sottintende una certa morbosità nel rapporto di coppia. I due innamorati, infatti, si trovano l’uno di fronte all’altro, faccia contro faccia e si abbracciano fortemente. Si tratta di una stretta quasi soffocante che nasconde un amore intenso e passionale.

Posizione zainetto.

In questo caso è la donna che abbraccia l’uomo da dietro e lo stringe forte al suo petto come a volergli trasmettere una certa dipendenza, legata al loro amore.

Posizione Zen.

È la maniera con la quale i due innamorati rimangono in contatto solo attraverso la vicinanza delle loro schiene. I due, infatti, dormono di spalle e rimangono uniti solo attraverso la vicinanza dei propri corpi. Questa posizione implica una conoscenza totale tra i due fidanzati.

Posizione dei lati estremi.

Potrebbe apparire come la postura meno romantica per eccellenza, come la maniera di dormire tipica di chi ormai non ama più il proprio partner e invece, rappresenta la posizione di chi racchiude un’estrema sicurezza nel proprio rapporto e si fida ciecamente dell’altro.