CONSIGLI PER LA VISTA Lenti a contatto e bambini. L’età giusta per iniziare a portarle.

Da un corretto modo di utilizzare e gestire le lenti a contatto dipendono la qualità della visione e una salute ottimale per gli occhi, pertanto portare lenti a contatto richiede una maggiore responsabilità che portare dei semplici occhiali da vista.

Ma qual è l’età giusta per le prime lenti a contatto?
Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione per arrivare preparati a una decisione come questa.
I bambini possono portare le lenti a contatto?
Sebbene non vi sia un’età minima raccomandata per iniziare, è importante valutare se le lenti a contatto siano il rimedio appropriato. Questa decisione ha poco a che fare con l’età ed è principalmente basata sulle caratteristiche specifiche dei bambini, dal difetto visivo e dal contesto in cui vive.
Portare lenti a contatto e prendersene cura richiede un maturo senso di responsabilità. Sebbene le complicazioni siano rare, la maggior parte dei problemi sopraggiunge quando le lenti vengono portate o manipolate in modo inappropriato.
I bambini sono in grado di assumersi questa responsabilità? Apprendono nuove direttive con facilità? Svolgono regolarmente le mansioni senza bisogno di richiami? Bisogna valutare se un bambino sia già in grado di seguire correttamente le istruzioni per applicare e togliere le lenti a contatto, specialmente la sera, pulirle e portarle regolarmente secondo un programma prestabilito.
I bambini hanno davvero bisogno di lenti a contatto? Cosa ne pensa l’oculista di fiducia? Si desidera portare le lenti per avere migliori prestazioni nelle attività sportive? Se invece la scelta ha motivi puramente estetici, bisogna affrontare il problemi e le pressioni esterne che possono influenzare il suo desiderio. Queste sono alcune le domande che bisogna porsi prima di decidere se intraprendere l’uso delle Lenti a contatto.