CANI E GATTO: CON IL CALDO MANGIANO POCO. ECCO RIMEDI E MOTIVI.

Quando fa molto caldo è facile che gli animali domestici smettano di mangiare. Infatti, bisogna tener presente che cani e gatti sentono i cambiamenti climatici, e li soffrono, proprio come gli esseri umani. Per questo l’inappetenza, essendo un fenomeno piuttosto diffuso, non deve preoccupare eccessivamente il proprietario.

Per tale motivo vi condividiamo un interessante articolo di velvetpets.it. Naturalmente il consiglio è che, in caso di prolungamento dei sintomi, di contattare sempre il proprio veterinario.

“Saltare un pasto o due, o rifiutare uno snack goloso è assolutamente normale. Inoltre, se le temperature sono elevate come quelle di questi giorni, è molto facile che i vostri pelosi saranno meno attivi e tenderanno a voler riposare di più.

Ovviamente, sebbene evitare la pappa per brevi periodi non è nulla di trascendentale, cani e gatti vanno tenuti sotto controllo e, dove è possibile, aiutati. Per prima cosa, controllate gli orari in cui gli animali sono soliti consumare i loro pranzi e, dove è possibile, spostateli o alla mattina molto presto o alla sera dopo il tramonto, quando cioè l’aria è più fresca. Quindi, molto importante è il cibo che acquistate: scegliete per loro alimenti completi e di qualità, in quanto mangiare di meno non deve significare privarsi dei nutrienti essenziali. In più, se i i vostri cuccioloni sono abituati a nutrirsi con cibi umidi, se non li mangiano subito, evitate di lasciare troppo a lungo la pappa avanzata nella ciotola: con il caldo potrebbe andare a male. In questo periodo, infatti, sarebbe meglio optare per le crocchette secche, che resistono di più alle temperature.

In questo caso, va anche detto che, essendo il cibo “secco”, sia cani che gatti potrebbero essere meno invogliati a mangiarlo (soprattutto quelli che non lo hanno mai provato prima). Per questo, un piccolo trucco, consiste nell’aggiungere un po’ di umido alle loro ciotole, oppure qualche cucchiaio di omogeneizzato o, addirittura, un po’ di yogurt bianco (magro e senza grassi). Il consiglio, però, è valido solo nel caso in cui l’animale sia del tutto inappetente, perché in realtà sarebbe sempre meglio non mescolare secco e umido: otterreste solo una pappa sbilanciata e altamente ingrassante. Molto importante, infine, è che l’animale domestico abbia sempre a disposizione tanta acqua. Se però notate che beve poco, provate a spostare la ciotola in un luogo riparato e fresco: la soluzione potrebbe essere più semplice di quanto pensiate”.

 

Lascia un commento